Tumori ginecologici

Tumori ginecologici

Un approfondimento sulle patologie d'organo curate presso il nostro centro Gemelli ART

Quali organi sono affetti?

Cervice uterina

La cervice uterina è localizzata nella porzione inferiore dell’utero ed è in diretto collegamento con la vagina.

Utero

Si tratta di un organo impari, cavo, situato al centro della piccola pelvi, tra la vescica anteriormente ed il retto posteriormente. Presenta uno strato più interno (endometrio), uno strato intermedio, costituito da tessuto muscolare (miometrio) contenente la maggior parte dei vasi sanguigni e nervi che riforniscono l’utero, e un rivestimento esterno costituito da tessuto connettivo (sierosa o perimetrio).

Vagina

La vagina è costituita da un canale dalle pareti elastiche che si estende dalla cervice uterina alla vulva.

Ovaio

Sono organi pari, delle dimensioni di una grossa mandorla, situati nella parete laterale della piccola pelvi. Hanno la funzione di produrre le cellule germinali femminili (ovociti) e di secernere gli ormoni sessuali femminili.

Che cos’è questa patologia?

Cervice uterina (o collo dell’utero)

Le neoplasia della cervice uterina possono avere origine da una delle due tipologie cellulari che la rivestono (squamose e ghiandolari), che possono quindi dare origine a carcinomi a cellule squamose, più frequenti, o adenocarcinomi (circa il 10-15% delle diagnosi).
Il fattore eziologico di questa neoplasia è rappresentato dall’infezione persistente da Papilloma virus (HPV), a trasmissione per via sessuale, e i fattori di rischio riguardano fondamentalmente tutte le condizioni che favoriscono l’infezione quali il basso livello socio-economico (con scarso accesso alla prevenzione), il numero di partner, la giovane età di inizio dell’attività sessuale e la parità. La diagnosi precoce rappresenta l’arma più efficace nella prevenzione: lo screening mediante Pap-test e la recente aggiunta della ricerca del test virale hanno contribuito alla riduzione di incidenza e mortalità per la neoplasia. La lunga fase preclinica della malattia e la possibilità di diagnosticare e asportare sotto guida colposcopica le lesioni precancerose (displasia severa H-SIL) costituiscono i punti di forza di questo programma di prevenzione secondaria.

Nel 2020, sono attese circa 2.400 nuove diagnosi (1,3% di tutti i tumori incidenti nelle femmine), con una maggiore frequenza nella fascia giovanile (4% dei casi, quinta neoplasia più frequente).

Utero (corpo dell’utero)

I tumori del corpo dell’utero originano nel circa 80% dei casi dall’endometrio e riguardano in una percentuale molto elevata donne in menopausa: in questo caso l’istologia è quasi sempre quella dell’adenocarcinoma.

Nel caso in cui la malattia abbia origine dalle cellule muscolari che compongono lo strato più esterno del corpo uterino, si parla di sarcomi uterini, una tipologia di neoplasie più rare ed eterogenee (in circa il 2% dei casi di tumore del corpo uterino si tratta di leiomiosarcomi, mentre i sacomi endometriali stromali ne rappresentano circa l’1%).

Sono attesi, nel 2020, 8.300 nuovi casi (poco meno del 5% di tutti i tumori femminili) di tumori del corpo uterino. Questa, infatti, rappresenta la terza neoplasia più frequente nella donna nella fascia di età compresa tra 50 e 69 anni. Esistono, inoltre, forme tumorali che presentano caratteristiche miste tra adenocarcinomi e sarcomi: in questo caso si parla di carcinosarcomi uterini. (https://www.aiom.it/i-numeri-del-cancro-in-italia/).

Vagina

I tumori della vagina rappresentano circa il 5% delle neoplasie che colpiscono l’apparato genitale femminile. La patologia può colpire persone di tutte le età, ma nella maggior parte dei casi la diagnosi riguarda donne oltre i 50 anni (oltre i 70 anni nella metà dei casi) e molto più raramente donne di età inferiore ai 40 anni. Uno dei fattori di rischio più importanti per le neoplasie della vagina è rappresentato dall’infezione da Papillomavirus. L’esposizione in utero al dietilstilbestrolo (DES), un farmaco che veniva prescritto tra il 1940 e il 1970 per prevenire l’aborto, ha dimostrato essere un fattore predisponente allo sviluppo di questo tipo di tumore.

L’istologia più frequente è quella del carcinoma squamoso, che comunemente trae origine nella zona vicina alla cervice uterina da una lesione precancerosa (VAIN, dall’inglese vaginal intraepithelial neoplasia) che può in seguito diventare tumore anche a distanza di parecchi anni. Meno frequenti sono gli adenocarcinomi della vagina, che originano dalle cellule ghiandolari e rappresentano circa il 15% di tutte le neoplasie ad origine vaginale. Molto più rari sono i sarcomi ed i melanomi vaginali.

Ovaio

Il tumore dell’ovaio primitivo ha origine dalla divisione incontrollata delle cellule che lo compongono. Dal punto di vista istologico, a seconda del tipo cellulare da cui prendono origine, possono essere suddivisi in:

Tumori epiteliali, ad origine dalle cellule che rivestono l’ovaio, che rappresentano circa il 60% di tutte le neoplasie ad origine ovarica e colpiscono donne sia in età riproduttiva che post-menopausale. Tra i tumori epiteliali dell’ovaio le forme sierose di alto grado ne
rappresentano circa il 70% e sono associate nel 50% dei casi a deficit genetici che alterano i meccanismi di riparazione dei danni al DNA.

Tumori stromali, che rappresentano circa il 4% delle neoplasie ovariche;

Tumori germinali, che derivano dalle cellule da cui hanno origine gli ovuli; costituiscono il 15-20% delle neoplasie ovariche, sono maligni solo nel 5% dei casi, e solitamente diagnosticati nel 40-60% dei casi in età inferiore a 20 anni.

Secondo i dati AIOM/AIRTUM, nel 2020 sono stimate circa 5200 nuove diagnosi di tumore dell’ovaio, con una mortalità stimata per lo stesso anno di circa 3000 decessi.

Quali sono i sintomi più comuni di presentazione della malattia?

Cervice uterina, Endometrio e Vagina

Uno dei sintomi più frequenti dei tumori dell’utero (endometrio e cervice) e della vagina è rappresentato dal sanguinamento vaginale anomalo, in quantità variabile da striature a vere e proprie emorragie, che può comparire in corso di menopausa o in un momento diverso rispetto a quanto previsto nel normale ciclo mestruale oppure dopo un rapporto sessuale. Altri sintomi, tipici soprattutto delle fasi più avanzate, includono perdite vaginali anomale maleodoranti, dolori nella regione pelvica o lombare, dolore durante i rapporti sessuali, costipazione o difficoltà ad urinare.

Ovaio

I tumori dell’ovaio sono di solito asintomatici nelle fasi iniziali, rendendo una diagnosi precoce alquanto difficile. Nelle fasi più avanzate, sintomi aspecifici quali addome gonfio, aerofagia e bisogno frequente di urinare dovrebbero portare le donne ad eseguire una valutazione ginecologica ed un’ecografia pelvica o transvaginale di controllo.

Come si cura?

Cervice (collo dell’utero)

La terapia dei tumori della cervice uterina dipende dallo stadio di malattia al momento della diagnosi.

Negli stadi iniziali di malattia, un intervento chirurgico a finalità radicale più o meno conservativo (chirurgia laser, conizzazione, isterectomia) può essere preso in considerazione. Nelle malattie più avanzate, il trattamento di elezione è rappresentato dalla radio-chemioterapia esclusiva, seguita da radioterapia interventistica (brachiterapia).

In casi selezionati (in particolar modo nelle forme più avanzate di malattia) può trovare indicazione una chemioterapia sistemica con farmaci tradizionali associati a meno a target therapy.

Grazie alla stretta collaborazione multidisciplinare con il team della Ginecologia Oncologica, sono, inoltre, in corso diversi protocolli sperimentali dedicati alle pazienti con diagnosi di neoplasia della cervice uterina, la cui eventuale indicazione potrà essere valutata caso per caso.

Utero (corpo dell’utero)

Il trattamento delle neoplasia del corpo dell’utero (o endometrio) prevede in prima istanza, ove fattibile, l’esecuzione di un intervento chirurgico a finalità terapeutica e di stadiazione. Alla luce dello stadio di malattia e dei fattori di rischio evidenziati all’esame istologico del pezzo operatorio, la paziente potrà essere sottoposta dopo la chirurgia a radioterapia e/o chemioterapia.

La radioterapia può essere somministrata mediante fasci esterni e/o internamente mediante la radioterapia interventistica (o brachiterapia): la scelta tra uno dei due tipi (o di entrambi) dipenderà dallo stadio di malattia.

Vagina

Il trattamento standard per le neoplasie della vagina è di solito rappresentato dalla radioterapia esclusiva associata o meno a chemioterapia. La radioterapia può essere eseguita con la brachiterapia o dalla combinazioni di radioterapia a fasci esterni e brachiterapia a secondo dell’estensione della malattia. La chirurgia può essere presa in considerazione in casi selezionati (stadio iniziale e piccole dimensioni)

Ovaio

Il trattamento del tumore dell’ovaio prevede, ove possibile, l’esecuzione di un intervento chirurgico (con intento radicale o di riduzione della massa tumorale o debulking) preceduto e/o seguito da chemioterapia.

La radioterapia può trovare indicazione con finalità di controllo locale o palliativo/antalgica a livello di metastasi loco-regionali e/o a distanza.

Quale tecnologia avanzata mette il Gemelli ART a disposizione per questa patologia?

  • MRI-Linac
  • Radioterapia a fasci esterni volumetrica ad intensità modultata
  • Radioterapia interventistica (Brachiterapia)

Quali sono i servizi per la cura per questa patologia?

La Radioterapia Oncologica GemelliART dispone di un Servizio di Radioterapia dove sono i macchinari per la cura radioterapica, un DH dove viene erogata la terapia sistemica concomitante, ove necessaria, ed un reparto di degenza riservato al trattamento delle pazienti con fragilità.

Durante il trattamento le pazienti saranno sottoposte a visite periodiche per il monitoraggio degli eventuali effetti collaterali delle terapie erogate.

Al termine del trattamento radiante, le pazienti saranno rivalutate periodicamente in ambulatori di follow up dedicati.

Durante l’intero percorso all’interno della Radioterapia Oncologica del Gemelli ART le pazienti verranno seguite da un team di radioterapisti esperti nella patologia onco-ginecologica.

Quali sono i servizi di assistenza e accoglienza messi a disposizione?

La Radioterapia Oncologica del Gemelli ART dispone inoltre di:

  • Ambulatorio per la gestione delle terapie di supporto
  • Servizio di psico-oncologia
  • Radioterapia Amica Mia
  • Ambulatorio di Oncofertilità
  • Progetto Apache
  • Multi disciplinar Tumor Board settimanale: Ogni martedì ha luogo una riunione multidisciplinare con la partecipazione di Radioterapisti Oncologi, Ginecologi Oncologi, Radiodiagnosti, Medici Nucleari e Psico-oncologi durante la quale vengono discussi i casi di nuova diagnosi o in corso di trattamento/follow up per la definizione del miglior iter.
  • Ambulatorio di Prime Visite per la patologia Ginecologica: Quattro ambulatori settimanali dedicati alle prime visite ed alle visite di Follow Up nei giorni di lunedì, martedì e giovedì.

Volumi di pazienti trattati al Gemelli ART

Dati relativi al 2019:

Pazienti trattati c/o il nostro Centro: 349
di cui:

– Finalità curativa: 282
– Sterotassi: 25
– Palliazione: 42

Pazienti in follow up entro i 2 anni dal termine delle terapie: 979

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

GDPR

  • Google Analytics
  • Indice RAMSI
  • Avvertenze e Privacy

Google Analytics

Il presente sito sfrutta gli script di “Google Analytics”, anonimizzando appositamente l’indirizzo IP degli utenti; pertanto, i relativi cookies (che non consentono alcuna profilazione), sono da considerarsi meramente “tecnici”.

Indice RAMSI

Acconsenti alla raccolta anonima del tuo voto circa l’esperienza di navigazione in questo sito Web e all’invio di suggerimenti? La tua votazione e  i tuoi suggerimenti contribuiranno alla valutazione del nostro centro rispetto all’indice nazionale RAMSI (Radioterapia Amica Mia Smile Index)

Avvertenze e Privacy

Chi siamo

Il Gemelli ART è il centro di Advanced Radiation Therapy della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.gemelliart.it

Avvertenze

Il Gemelli ART precisa che le informazioni presenti nel Sito costituiscono una mera informazione di massima in ordine alle patologie presentate e non sostituiscono in alcun modo l’intervento o l’opinione del medico o la sua diagnosi in relazione ai casi concreti. Conseguentemente si consiglia in ogni caso di contattare il medico di fiducia.

L’accesso e la consultazione di questo sito sono sottoposti ai seguenti termini e condizioni e alle normative vigenti. L’accesso e la consultazione del presente Sito implicano pertanto l’accettazione incondizionata di tali termini e condizioni.

Il Sito e le informazioni in esso contenute e ad esso collegate rivestono esclusivamente scopo informativo e non costituiscono la base per alcuna decisione o azione. Pertanto l’utilizzo del Sito e di ogni altro ad esso collegato sarà sotto la diretta responsabilità e a totale rischio dell’utente.

Il Gemelli ART compie ogni sforzo per fornire informazioni il più possibile precise ed accurate, tuttavia non si assume alcuna responsabilità né fornisce alcuna garanzia sul contenuto del Sito che deve essere quindi opportunamente valutato dal visitatore.

Il Sito rispecchia in pieno la filosofia del Gemelli ART.

In particolare, il Gemelli ART non potrà essere ritenuto responsabile per difetti di accuratezza, completezza, adeguatezza, tempestività delle informazioni contenute nel Sito né per eventuali danni o virus che possano colpire l’attrezzatura informatica o altra proprietà del visitatore in conseguenza dell’accesso, dell’utilizzo o della navigazione del Sito. il Gemelli ART si riserva il diritto di interrompere o sospendere in qualsiasi momento le funzionalità del Sito senza che ne derivi l’assunzione di alcuna responsabilità a proprio carico.

Le informazioni presenti nel Sito potrebbero contenere errori tecnici o tipografici. il Gemelli ART si riserva il diritto di apportare in ogni momento e senza preavviso modifiche, correzioni e miglioramenti alle predette informazioni, ai prodotti e ai programmi.

Link

Nel Sito sono inoltre presenti collegamenti (link) ad altri siti di terze parti, ritenuti di interesse per il visitatore. Con il collegamento a tali siti, si esce dal presente Sito per libera scelta e si accede ad un sito di proprietà di terzi, quest’azione sarà segnalata con apertura di una finestra di warning. Le informazioni contenute in tali siti possono non essere in linea con le disposizioni del dlgs 541/92 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e sono comunque del tutto indipendenti e fuori dal controllo del Gemelli ART, che non si assume alcuna responsabilità in proposito.
In ogni caso, il Gemelli ART non assume alcuna responsabilità, né fornirà alcuna garanzia circa la natura e i contenuti di qualsiasi pagina o sito web di terzi connessi al presente Sito mediante links. Tutti gli utenti dovranno quindi prendere atto che il collegamento a siti di terzi avviene sotto la propria responsabilità.

Cookies

Questo sito non utilizza cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookies c.d. persistenti, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

Il presente sito sfrutta gli script di “Google Analytics”, anonimizzando appositamente l’indirizzo IP degli utenti; pertanto, i relativi cookies (che non consentono alcuna profilazione), sono da considerarsi meramente “tecnici”.

L’uso dei c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito, evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

YouTube

Our website uses plugins from YouTube, which is operated by Google. The operator of the pages is YouTube LLC, 901 Cherry Ave., San Bruno, CA 94066, USA.

If you visit one of our pages featuring a YouTube plugin, a connection to the YouTube servers is established. Here the YouTube server is informed about which of our pages you have visited.

If you’re logged in to your YouTube account, YouTube allows you to associate your browsing behavior directly with your personal profile. You can prevent this by logging out of your YouTube account.

YouTube is used to help make our website appealing. This constitutes a justified interest pursuant to Art. 6 (1) (f) DSGVO.

Further information about handling user data, can be found in the data protection declaration of YouTube under https://www.google.de/intl/de/policies/privacy.

Vimeo

Our website uses features provided by the Vimeo video portal. This service is provided by Vimeo Inc., 555 West 18th Street, New York, New York 10011, USA.

If you visit one of our pages featuring a Vimeo plugin, a connection to the Vimeo servers is established. Here the Vimeo server is informed about which of our pages you have visited. In addition, Vimeo will receive your IP address. This also applies if you are not logged in to Vimeo when you visit our plugin or do not have a Vimeo account. The information is transmitted to a Vimeo server in the US, where it is stored.

If you are logged in to your Vimeo account, Vimeo allows you to associate your browsing behavior directly with your personal profile. You can prevent this by logging out of your Vimeo account.

For more information on how to handle user data, please refer to the Vimeo Privacy Policy at https://vimeo.com/privacy.

Google Web Fonts

For uniform representation of fonts, this page uses web fonts provided by Google. When you open a page, your browser loads the required web fonts into your browser cache to display texts and fonts correctly.

For this purpose your browser has to establish a direct connection to Google servers. Google thus becomes aware that our web page was accessed via your IP address. The use of Google Web fonts is done in the interest of a uniform and attractive presentation of our plugin. This constitutes a justified interest pursuant to Art. 6 (1) (f) DSGVO.

If your browser does not support web fonts, a standard font is used by your computer.

Further information about handling user data, can be found at https://developers.google.com/fonts/faq and in Google’s privacy policy at https://www.google.com/policies/privacy/.

Litespeed-cache

This site utilizes caching in order to facilitate a faster response time and better user experience. Caching potentially stores a duplicate copy of every web page that is on display on this site. All cache files are temporary, and are never accessed by any third party, except as necessary to obtain technical support from the cache plugin vendor. Cache files expire on a schedule set by the site administrator, but may easily be purged by the admin before their natural expiration, if necessary.