Day

Maggio 29, 2021

Roma, 29 Maggio 2021

Questa mattina improvvisamente è deceduto il prof. Lucio Trodella. In questo momento di tristezza e di speranza di incontrarci ancora, non vorrei ricordare il suo percorso accademico, ma cercare di estrarre da quegli anni della sua giovinezza e maturità professionale che ha vissuto con noi, quanto di quella persona sia ancora parte del Gemelli ART. Ci sono due parole il cui significato, esprime molto bene la misura di quanto ancora oggi noi dobbiamo al suo insegnamento.

La prima è ‘clinica’: lui fu una radioterapista che non rinunciò mai ad essere prima di tutto un medico, un oncologo. Ancora oggi, ogni volta che nelle discussioni andiamo verso affermazioni che tendono a caratterizzarci per delle competenze super specialistiche tecnologiche emerge come dimensione ineludibile il fatto che prima di tutti noi siamo clinici e oncologi. Questa consapevolezza affonda su persone come il prof Trodella, per noi che l’abbiamo conosciuto Lucio, che questa identità l’hanno interpretata, insegnata e inserita come inalienabile nel nostro gruppo.

La seconda parola è ‘combattività’: Lucio non si rassegnava a progetti già scritti, né per il paziente, né per i ruoli e le organizzazioni nelle quali si trovava. Si impegnava sempre a trovare una soluzione che non lasciasse al paziente nulla di intentato e che non desse alla radioterapia il ruolo che meritava. Quante volte, ancora adesso, non ci rassegniamo a indagare se non ci sia un’indicazione migliore per il paziente o un ruolo da proporre per la nostra disciplina. Questa attitudine di tutti noi nasce da lontano, da persone come Lucio.

La nostra memoria è soprattutto questo: ritrovarlo vivo nel nostro quotidiano che si appoggia sulle spalle delle condivisioni e insegnamenti di chi ci ha preceduto.

Vincenzo Valentini

Caro Prof.

anche se da anni non abbiamo più condiviso la quotidianità lavorativa, c’è sempre stata una affettività, tra noi, tale per cui ciascuno sapeva di poter contare sull’altro come, sempre, testimoniato; anche a settembre, quando ci siamo visti per l’ultima volta, da lei, le nostre parole, come i racconti personali, esperienziali e le evoluzioni storiche, sono sempre andate in questa direzione.

Ieri, quando Rolando mi ha chiamato, ho subito pensato:.. “se n’è andato con l’onore delle armi”… si prof! ..perché nonostante i Suoi 78 anni, Lei, unico della Sua generazione, continuava ad essere, ancora, in trincea per i suoi ragazzi, come chiamava Sara e Rolando, che oggi sono chiamati a guidare la Sua squadra, per i Pazienti che continuava a seguire e per il Suo Campus che difendeva, giustamente, come “ la sua creatura”.

In queste ore ho ripercorso un po’ quegli anni che mi videro al Suo fianco.

Ricordo quando, nell’86, mi diceva “mai considerarsi sconfitti! ..bisogna saper risalire la china per dimostrare chi si è e quanto si sono sbagliati”..ed in realtà Lei, con la Sua storia, l’ha dimostrato in ciò che ha realizzato nonostante tutto!! ..in questo è stato veramente un grande!!!!

Mi sono ritornate le nostre conversazioni ma anche le Sue arrabbiature, a volte, a dire il vero, ingiustificate, alimentate da una sorta di “gelosia” o “senso di abbandono”; si perché a volte le situazioni contingenti furono tali da farle perdere la lucidità nella valutazione degli eventi e farle temere un mio “abbandono” o ancor peggio “tradimento”; anche quelle però mi sono servite a crescere e ad affrontare altre situazioni in cui sono stato da solo; per lei voleva il principio “o con me o contro di me”.

Quante diapositive fatte e rifatte o da catalogare.. ricorda prof? ..in quel Suo studio nel quale mi accolse e mi permise di restare, nonostante i cambiamenti, fin quando andò via. Per non parlare delle consulenze, in bozza, prima ancora di delegarmi a farle in Sua vece.. quanti insegnamenti che ancor oggi porto con me!! ..quante volte mi ha ricordato che le consulenze non possono mai prescindere dalla valutazione clinica del Paziente e devono solo considerate il vantaggio sul piano clinico prima ancora della modalità tecnica.. certo quelli erano gli anni del 2-D e 3-D ma la sostanza ancor oggi resta ed è per questo che, nonostante tutto, continuo ad andare nei reparti e parlare con i Pazienti prima di scrivere!!
Per non parlare dei protocolli, di quei sabati in cui ci si vedeva mentre Lei era di guardia, certo! ..perché all’epoca gli aiuti, lei lo era, facevano il sabato pomeriggio.. anche Netta ricorderà la stesura del protocollo della Gemcitabina con le sue triplette o Vincenzo della modalità di randomizzazione dell’N0… tempi che furono ma insegnamenti sempre validi!!
Per non parlare della sua caparbietà, da buon capricorno.. del suo decisionismo, un po’ alla “pensiero ed azione”, di altri periodi storici, o delle sue intuizioni..!! era la fine degli anni 80 quando ancora esisteva la fase di induzione per il WB.. ne intuì l’inutilità e, come era nel suo costume, subito ne decreto’ la fine! ..o anche quando iniziammo a fare i trattamenti radiochemio concomitanti in cui la Sua apparente “spavalderia” la porto’, con il prof Cellini, a sostenerne la necessità estendendola subito anche al polmone che ormai era diventata la Sua Patologia.. il Suo “cavallo di battaglia” in una fase in cui altre patologie erano intoccabili.. ricorda lo studio con il carbo?

E poi vennero i cambiamenti sulla gestione dei pazienti in lista per la RT; spesso un po’ contro tutti sostenne la necessità di una centralizzazione della prescrizione.. oggi tanta acqua sotto i ponti e’ passata e tante cose, giustamente, sono cambiate ma la necessità di separare la fase prescrittiva da quella della pianificazione sicuramente fu una delle sue tante intuizioni, non subito comprese e a tratti osteggiata.
Per non parlare di quei lunghi pomeriggi, tra una sigaretta e l’altra (ancora era permesso fumare in policlinico e noi di segarette ne fumavamo) in cui si riguardavano, con Giovanna, le cartelle e le famose gammagrafie e portal film per verificare che tutto fosse allineato; quanto stress, quante, non sempre giuste, prese di posizioni o cambiamenti, ma soprattutto quanti insegnamenti.. certo non c’era JCI e il manuale di qualità stava per nascere ma lo spirito dell’innalzare il livello di qualità e dell’indipendent check erano già presenti. Poi vennero gli anni del passaggio dai trattamenti per singolo fascio, che oggi farebbero inorridire anche lo specializzando al primo anno, a tutti i fasci al giorno.. quante reazioni per poter tenere lo stesso numero di trattamenti; certo oggi le cose sono molto cambiate, le conoscenze di base sono aumentate e lo spirito di gruppo che ci unisce e più forte ma quelle “lotte” sono servite!!

Prof vorrei o potrei ricordare ancora tanto, come il suo spirito a volte anche un po’ “paterno” che sapeva essere di riferimento anche in vicende personali , ma rischierei di diventare retorico o cadere nel patetico o ancor peggio essere accusato di piaggeria, d’altronde chi l’ha conosciuta sicuramente si porterà qualcosa e avrà raccolto altri aspetti come quello della sua ironia e verve che riusciva a tirar fuori dall’ambiente di lavoro, quando si era a cena in qualche occasione informale o di cene sociali congressuali specie se era affiancato dal Prof Caianiello.

Ora sicuramente Sara e Rolando sapranno raccogliere la Sua eredità per consolidarla e farla crescere mentre a noi, del Gemelli Art, il compito di ricordarla a chi non l’ha conosciuta in quanto non può esserci futuro senza conoscere la storia di ciò che si vive.

Un abbraccio con il cuore e buona strada,
Mario Balducci

Caro Mario,
leggendo queste tue parole mi è sembrato di tornare indietro negli anni.

Io ho iniziato con lui, con te e Giovanna e forte era nel gruppo la convinzione che la radioterapia era soprattutto clinica!

Il Professore era un uomo forte, fiero, onesto, a volte irascibile, ma sempre protettivo con i suoi.

Per quelli della mia generazione è la prima grande perdita di uno dei nostri Maestri.

Ci mancherà, ma come dici tu, nostro sarà il compito di portare ai pazienti e agli specializzandi la passione per questo ‘lavoro’ che lui ci ha trasmesso.

Netta Gambacorta

GDPR

  • Google Analytics
  • Indice RAMSI
  • Avvertenze e Privacy

Google Analytics

Il presente sito sfrutta gli script di “Google Analytics”, anonimizzando appositamente l’indirizzo IP degli utenti; pertanto, i relativi cookies (che non consentono alcuna profilazione), sono da considerarsi meramente “tecnici”.

Indice RAMSI

Acconsenti alla raccolta anonima del tuo voto circa l’esperienza di navigazione in questo sito Web e all’invio di suggerimenti? La tua votazione e  i tuoi suggerimenti contribuiranno alla valutazione del nostro centro rispetto all’indice nazionale RAMSI (Radioterapia Amica Mia Smile Index)

Avvertenze e Privacy

Chi siamo

Il Gemelli ART è il centro di Advanced Radiation Therapy della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.gemelliart.it

Avvertenze

Il Gemelli ART precisa che le informazioni presenti nel Sito costituiscono una mera informazione di massima in ordine alle patologie presentate e non sostituiscono in alcun modo l’intervento o l’opinione del medico o la sua diagnosi in relazione ai casi concreti. Conseguentemente si consiglia in ogni caso di contattare il medico di fiducia.

L’accesso e la consultazione di questo sito sono sottoposti ai seguenti termini e condizioni e alle normative vigenti. L’accesso e la consultazione del presente Sito implicano pertanto l’accettazione incondizionata di tali termini e condizioni.

Il Sito e le informazioni in esso contenute e ad esso collegate rivestono esclusivamente scopo informativo e non costituiscono la base per alcuna decisione o azione. Pertanto l’utilizzo del Sito e di ogni altro ad esso collegato sarà sotto la diretta responsabilità e a totale rischio dell’utente.

Il Gemelli ART compie ogni sforzo per fornire informazioni il più possibile precise ed accurate, tuttavia non si assume alcuna responsabilità né fornisce alcuna garanzia sul contenuto del Sito che deve essere quindi opportunamente valutato dal visitatore.

Il Sito rispecchia in pieno la filosofia del Gemelli ART.

In particolare, il Gemelli ART non potrà essere ritenuto responsabile per difetti di accuratezza, completezza, adeguatezza, tempestività delle informazioni contenute nel Sito né per eventuali danni o virus che possano colpire l’attrezzatura informatica o altra proprietà del visitatore in conseguenza dell’accesso, dell’utilizzo o della navigazione del Sito. il Gemelli ART si riserva il diritto di interrompere o sospendere in qualsiasi momento le funzionalità del Sito senza che ne derivi l’assunzione di alcuna responsabilità a proprio carico.

Le informazioni presenti nel Sito potrebbero contenere errori tecnici o tipografici. il Gemelli ART si riserva il diritto di apportare in ogni momento e senza preavviso modifiche, correzioni e miglioramenti alle predette informazioni, ai prodotti e ai programmi.

Link

Nel Sito sono inoltre presenti collegamenti (link) ad altri siti di terze parti, ritenuti di interesse per il visitatore. Con il collegamento a tali siti, si esce dal presente Sito per libera scelta e si accede ad un sito di proprietà di terzi, quest’azione sarà segnalata con apertura di una finestra di warning. Le informazioni contenute in tali siti possono non essere in linea con le disposizioni del dlgs 541/92 che regola la pubblicità dei medicinali per uso umano e sono comunque del tutto indipendenti e fuori dal controllo del Gemelli ART, che non si assume alcuna responsabilità in proposito.
In ogni caso, il Gemelli ART non assume alcuna responsabilità, né fornirà alcuna garanzia circa la natura e i contenuti di qualsiasi pagina o sito web di terzi connessi al presente Sito mediante links. Tutti gli utenti dovranno quindi prendere atto che il collegamento a siti di terzi avviene sotto la propria responsabilità.

Cookies

Questo sito non utilizza cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookies c.d. persistenti, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

Il presente sito sfrutta gli script di “Google Analytics”, anonimizzando appositamente l’indirizzo IP degli utenti; pertanto, i relativi cookies (che non consentono alcuna profilazione), sono da considerarsi meramente “tecnici”.

L’uso dei c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito, evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

YouTube

Our website uses plugins from YouTube, which is operated by Google. The operator of the pages is YouTube LLC, 901 Cherry Ave., San Bruno, CA 94066, USA.

If you visit one of our pages featuring a YouTube plugin, a connection to the YouTube servers is established. Here the YouTube server is informed about which of our pages you have visited.

If you’re logged in to your YouTube account, YouTube allows you to associate your browsing behavior directly with your personal profile. You can prevent this by logging out of your YouTube account.

YouTube is used to help make our website appealing. This constitutes a justified interest pursuant to Art. 6 (1) (f) DSGVO.

Further information about handling user data, can be found in the data protection declaration of YouTube under https://www.google.de/intl/de/policies/privacy.

Vimeo

Our website uses features provided by the Vimeo video portal. This service is provided by Vimeo Inc., 555 West 18th Street, New York, New York 10011, USA.

If you visit one of our pages featuring a Vimeo plugin, a connection to the Vimeo servers is established. Here the Vimeo server is informed about which of our pages you have visited. In addition, Vimeo will receive your IP address. This also applies if you are not logged in to Vimeo when you visit our plugin or do not have a Vimeo account. The information is transmitted to a Vimeo server in the US, where it is stored.

If you are logged in to your Vimeo account, Vimeo allows you to associate your browsing behavior directly with your personal profile. You can prevent this by logging out of your Vimeo account.

For more information on how to handle user data, please refer to the Vimeo Privacy Policy at https://vimeo.com/privacy.

Google Web Fonts

For uniform representation of fonts, this page uses web fonts provided by Google. When you open a page, your browser loads the required web fonts into your browser cache to display texts and fonts correctly.

For this purpose your browser has to establish a direct connection to Google servers. Google thus becomes aware that our web page was accessed via your IP address. The use of Google Web fonts is done in the interest of a uniform and attractive presentation of our plugin. This constitutes a justified interest pursuant to Art. 6 (1) (f) DSGVO.

If your browser does not support web fonts, a standard font is used by your computer.

Further information about handling user data, can be found at https://developers.google.com/fonts/faq and in Google’s privacy policy at https://www.google.com/policies/privacy/.

Litespeed-cache

This site utilizes caching in order to facilitate a faster response time and better user experience. Caching potentially stores a duplicate copy of every web page that is on display on this site. All cache files are temporary, and are never accessed by any third party, except as necessary to obtain technical support from the cache plugin vendor. Cache files expire on a schedule set by the site administrator, but may easily be purged by the admin before their natural expiration, if necessary.