Il progetto: Musica Amica Mia

IL PROGETTO: MUSICA AMICA MIA

Il progetto di Raccolta fondi che il Centro vuole sostenere nell’anno 2017 è Musica Amica Mia. Esso ha l’obiettivo di realizzare un sistema informatico, integrato con le tecnologie di terapia, che consenta ai pazienti di ascoltare la propria musica durante la terapia radiante nei bunker.

Questa iniziativa è supportata da numerosi studi condotti sul ruolo della musico-terapia che mostrano come la musica prescelta dal paziente riduce significativamente il dolore, l’ansia, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Al contrario gli effetti della musica non scelta dal paziente sono invece limitati alla sola riduzione della pressione sanguigna. Lo studio riportato in Figura 1 rappresenta graficamente questa differenza. Dagli studi citati e dalla pratica osservata sul campo, nasce quindi l’idea di consentire ai pazienti di comporre a casa, o in sala d’attesa, tramite app le playlist di brani musicali che desiderano sentire durante le successive sedute di terapia quotidiana. Il  sistema di identificazione e di chiamata sarà collegato al sistema musicale e avvierà, alla conferma del tecnico, la riproduzione automatica in sala dei brani contenuti nella playlist prescelta dal paziente.

I BENEFICI DELLA MUSICA AMICA, QUELLA SCELTA DAL PAZIENTE STESSO

Dall’esperienza di accoglienza quotidiana da parte del personale del Gemelli ART, sappiamo quanto è importante per i pazienti  sentirsi a proprio agio durante le terapie.

Non mancano episodi emozionanti quando i trattamenti coinvolgono i bambini. I piccoli sono soliti chiedere al tecnico di sala “Quanto dura oggi la terapia?” e per favorirli cerchiamo di intrattenerli, mentre sono soli nel bunker sul lettino di terapia,  facendo risuonare negli altoparlanti di sala brani musicali adatti alla loro età.

Così quando vengono la mattina ci capita di rispondere alla domanda: “Oggi la terapia dura tre musichette e mezza!”.

(Pio Bannetta –  Tecnico Sanitario di Radiologia Medica)

MUSICA AMICA E VIDEO ARTISTICI

ll progetto non si ferma alla musica personalizzata. Abbiamo, infatti, pensato di collocare nelle sale d’attesa dei bunker, prima dell’inizio delle terapie e anche in altri punti di maggior passaggio, alcuni televisori che proiettino, assieme alla musica, vere e proprie mostre fotografiche e pittoriche.

Molti artisti si sono resi già disponibili a donare le loro opere per la serenità e accoglienza dei nostri pazienti.

Grazie all’informatica potremo aggiornare e  pianificare le playlist dei video, per diffondere l’arte dell’accoglienza in tutto il nostro reparto.

Aiutaci quest’anno ad aggiungere nuovi petali al nostro girasole.

La tua solidarietà consentirà ai nostri pazienti di captare la luce della speranza e di rialzarsi come fanno i girasoli.

Donare è facile, online collegandosi al sito http://donaora.policlinicogemelli.it/gemelli-art/

Causale: Gemelli ART

Gemelli ART

 

Oppure effettuando un bonifico intestato a Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli:

su conto corrente bancario

UniCredit – IBAN: IT 59 Z 02008 05314 000102940493

Causale: Gemelli ART

su conto corrente postale

Poste Italiane – IBAN: IT 37 E 07601 03200 001032013003

Causale: Gemelli ART

Visited 745 times, 1 Visit today

Articoli correlati